THE JEWELERS MALL OF LOS ANGELES

 

1986-1990

LUSSUOSO CENTRO COMMERCIALE A LOS ANGELES, USA

 

La WJM Partnership di Los Angeles, USA, acquisì a partire dall'ottobre 1986 Teodor Garabet come partner temporaneo e capo progetto generale per il progetto previsto per la Hill Street di Downtown, "The Jewelers Mall of Los Angeles". Il suo compito era quello di pianificare e costruire il più bel passaggio commerciale di gioiellerie della città.

 

Qualche hanno prima i partner, ad imitazione della 47ª Strada di New York, avevano acquisito nella stessa strada un edificio a più piani trasformandolo nel primo centro, con una crescita fulminea del valore di mercato.

 

Teodor Garabet, che veniva dal Biafra e da Oshogbo in Nigeria e dal panorama dell'Arabia Saudita e di altri stati del Golfo, si era immerso nel mondo americano per aprirsi strada nella progettazione e nei contratti partendo da premesse completamente diverse.

 

La WJM Partnership aprì a Teodor Garabet le relazioni politiche con il sindaco Tom Bradley, il responsabile del distretto centrale Gilbert Lindsay, il sovrintendente della Contea Mike Antonovich e il capo della polizia del centro città Bill Chambers, imprescindibili per appoggiare la progettazione e la costruzione.

 

L'appoggio politico si dovette all'enorme influenza del progetto, nonostante esso, con circa 30 milioni di dollari, fosse modesto in termini di valore.

La radicale trasformazione dell'obsoleta zona di Downtown a ovest della 6ª Strada e della Pershing Square consentì di creare nuovi posti di lavoro, generò nuovi ingressi a titolo di tasse d'esercizio e costituì una prima affermazione del moderno stile edilizio, simile a quello degli eleganti immobili del famoso quartiere intorno al Rodeo Drive di Beverly Hills.

 

Nonostante il citato appoggio, vi furono gravi conflitti legali con l'ente gestore della metropolitana a causa del primo progetto di metropolitana della città, che doveva passare sotto il terreno interessato dal progetto, conflitti che comportarono notevoli limitazioni edilizie e perdite commerciali.

 

Grazie all'attiva resistenza legale e tecnico-economica di Teodor Garabet, si giunse tuttavia ad un risultato che si tradusse in straordinari successi finanziari per la partnership.

 

L'ultimazione del progetto non subì ritardi essenziali neppure a causa di imprevisti ostacoli relativi all'inquinamento del sottosuolo e ai conflitti con l'autorità di tutela ambientale EPA che ne derivarono, né a causa dei numerosi conflitti con il genio civile e di diverse controversie con le ditte edili e gli studi di architettura.

 

Il 19/10/1990 si svolse l'inaugurazione ufficiale in presenza di tutti i personaggi illustri di cui sopra, della televisione e di altri media.

 

A Teodor Garabet furono conferite onorificenze della città e dello stato della California.

 

Galleria di immagini

(c) 2013 INPEC ENGINEERING GmbH | HOME | NOTE LEGALI